La norma UNI CEI EN ISO 50001Sistemi di gestione dell’energia – Requisiti e linee guida per l’uso” è la versione ufficiale italiana della norma internazionale ISO 50001.

L’attuale (19 febbraio 2017) versione utilizzata risale al 2011 emanata dall’ International Organization for Standardization. Questa norma racchiude le prassi di gestione dell’energia (dette anche SGE, Sistemi di Gestione dell’Energia) e rappresenta una delle più importanti soluzioni presenti sul mercato della gestione dell’energia come delineato nel recente D.Lgs. 102/14, che recepisce la Direttiva Europea 2014/27/UE.

La ISO 50001 è una norma a livello mondiale e sostituisce la precedente EN 16001:2009 norma emanata dal CEN/CENELEC, European Committee for Standardization, e valida esclusivamente in ambito europeo.

La norma è destinata a fornire alle imprese un quadro di riferimento per l’integrazione delle prestazioni energetiche nella gestione quotidiana delle loro attività. Inoltre punta a promuovere le migliori pratiche di gestione dell’energia sia in funzione del concetto di risparmio energetico (legate alla prassi) sia all’efficienza energetica (legate al ricambio generazionale della tecnologia interna) nel contesto dei progetti di riduzione delle emissioni di gas a effetto serra. In questo modo, a livello mondiale, le aziende hanno a disposizione una singola norma per l’attuazione di un metodologia univoca per identificare e attuare i miglioramenti.

Un Sistema di Gestione Energia (#SGE) rappresenta un’importante opportunità di sviluppo industriale interno, perchè permette di:

  • avere un approccio sistemico nella definizione di obiettivi energetici e nell’individuazione degli strumenti adatti al loro raggiungimento;
  • identificare le opportunità di miglioramento;
  • assicurare il rispetto di tutti i requisiti cogenti;
  • ridurre i costi legati ai consumi energetici.

E’ proprio per questi motivi che le regioni si sono mosse per costruire dei fondi per far dotare le PMI di #AuditEnergetico e di Sistemi di Gestione dell’Energia basati sulla #ISO50001.

La Regione Piemonte ha pubblicato lo scorso ottobre un bandodiretto a sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche nelle piccole e medie imprese o l’adozione di sistemi di gestione dell’energia conformi alle norme ISO 50001“.

La D.G. “Ambiente, energia e sviluppo sostenibile” di Regione Lombardia ha pubblicato il primo elenco di domande ammesse e non ammesse al finanziamento previsto con il bando approvato l’8 settembre scorso “per incentivare la realizzazione di diagnosi energetiche o l’adozione di un sistema di gestione dell’energia conforme alla norma ISO 50001”. (fondi tutt’ora NON esauriti)
In particolare il bando prevedeva la concessione di un contributo pari al 50% delle spese sostenute, fino a un contributo massimo di 5.000 euro per ciascuna diagnosi energetica e di 10.000 euro per ogni adozione di sistema di gestione secondo la ISO 50001.

E’ stata condotta una campagna informativa dal 7-11 novembre 2016. La campagna di comunicazione lanciata dall’#ISO sui social media con l’hastag #energyefficiency è stata dedicata al tema delle norme per l’efficienza energetica.

I campi di applicazione sono l’industriale ed il settore edile.

ISO 50001 per i sistemi di gestione dell’energia è la migliore raccolta di prassi per l’organizzazione del risparmio e l’efficienza energetica (qui il manifesto della campagna #energyefficiency del settore industriale)

ISO 50001 per i sistemi di gestione dell’energia è la migliore raccolta di prassi per l’organizzazione del risparmio e l’efficienza energetica (qui il manifesto della campagna #energyefficiency del settore edile)

Tra le principali norme pubblicate in questo settore:

UNI CEI EN ISO 50001:2011 “Sistemi di gestione dell’energia. Requisiti e linee guida per l’uso” (attualmente in fase di revisione)
ISO 52000 “Energy efficiency of buildings” (in fase di elaborazione)
ISO/IEC 30134 “Information technology. Data centres. Key performance indicators”: Parte 2 “Power usage effectiveness (PUE)” e Parte 3 “Renewable energy factor (REF)”
ISO 13065 “Sustainability criteria for bioenergy”
ISO/TS 19880 “Gaseous hydrogen. Fueling stations”
ISO 19867 “Clean cookstoves and clean cooking solutions” (in fase di elaborazione)
E inoltre…
ISO 8714 e ISO 23274 per la misurazione del consumo di energia e delle emissioni nei veicoli ibridi ed elettrici.
Serie UNI EN ISO 14064 per la misurazione dei gas ad effetto serra.
Le norme elaborate in seno all’ISO/TC 180 per l’energia solare.

Per seguire la campagna dell’ISO basta cercare l’hashtag #energyefficiency sui social.

La struttura dell’Ing. Mirko Paglia (green-building.it) si rende disponibile alla realizzazione di Audit Energetici, predisposizione per la #UNI50001, analisi dei consumi veicolari con lo scopo di conversione in veicoli elettrici, auditor interno (#UNI19011), lead auditor delle normative ambientali ed energetiche (#UNI14001 #UNI50001). Utilizziamo sistemi di misurazione a 3 livelli adatti a tutte le esigenze: dalla semplice #MisuraFacile a sistemi più complessi come il Metodo H-Vision.

Per ulteriori informazioni e/o per ricevere un contatto compila il form qui sotto.

12 + 8 =

Pin It on Pinterest

Share This