Di seguito trovate le  disposizioni obbligatorie della Delibera AEEG 180/2013/R/eel e del TIT del periodo 2016-2019 (Delibera AEEGSI 654/2015/R/ eel ) che possono essere così riassunte:

 

1)            il fattore di potenza istantaneo nel momento di massimo carico, in F1 e F2, deve essere maggiore di 0.9

2)            il fattore di potenza medio mensile maggiore di 0.7

3)            il cliente non può immettere in rete potenza reattiva (divieto di operare con fattore di potenza capacitivo).

 

Nel caso in cui gli impianti non siano adeguati a dette disposizioni si potrà incorrere nel distacco degli stessi dalla rete.

Pertanto, ai sensi della normativa vigente, non è più sufficiente operare in termini del tradizionale “rifasamento degli impianti” finalizzato ad evitare il pagamento delle penali in bolletta ma è necessario adeguare gli impianti alle disposizioni del TIT e della Delibera AEEG 180/2013. Difatti, i corrispettivi per prelievi di energia reattiva, resi cogenti con Delibera AEEGSI 654/2015/R/eel e riportati nella seguente tabella, sono diminuiti significativamente rispetto ai precedenti (circa 83% in meno) e, pur ampliando il primo scaglione di prelievo di energia reattiva (0.80< cosfi <0.95), non è più conveniente rifasare per evitare il pagamento delle penali in bolletta (il tempo medio di ritorno dall’investimento sarebbe a 5-7 anni ed i condensatori non hanno un tempo di vita così lungo).

tabella 4 AEEG

In aggiunta, il TIT del periodo 2016-2019 ribadisce le disposizioni obbligatorie in materia di prelievi di energia reattiva, pena il distacco dell’impianto della rete.

La nuova normativa inoltre impone:

  1. l’analisi storica dei consumi di energia attiva e reattiva
  2. il monitoraggio dei consumi di potenza attiva e reattiva, tramite analizzatore di rete, al fine di rispettare il vincolo di minimo cosfi istantaneo nel momento di massimo carico
  3. l’analisi delle curve di carico rilevate dal gestore di rete al fine di rispettare i vincoli imposti dalla regola tecnica.

 

 

Pin It on Pinterest

Share This