Orientare la spesa pubblica verso prodotti, modi di trasporto, edifici, lavori e servizi efficienti sotto il profilo energetico aiuta a ridurre i costi energetici delle autorità pubbliche e migliora il rapporto qualità/prezzo. La Commissione ha sostenuto questa tendenza con i lavori sugli appalti pubblici per un ambiente migliore elaborando criteri in materia di appalti che tengono conto dell’efficienza energetica[1]. Inoltre gli organismi pubblici soggetti alle direttive UE sugli appalti pubblici sono già tenuti a tener conto di criteri di efficienza energetica negli appalti di veicoli[2]o di apparecchiature per ufficio[3]. A partire dal 2019 saranno interessati anche gli edifici nuovi del settore, che dovranno raggiungere un livello di prestazione a energia quasi zero[4]. Per sviluppare questa impostazione su una scala più ampia, la Commissione propone che le autorità pubbliche che acquistano merci (ad esempio, apparecchiature TIC), servizi (ad esempio, energia) e lavori (ad esempio, rinnovo di edifici) applichino sistematicamente norme elevate di efficienza energetica.

tratto da  Piano di efficienza energetica 2011COM(2011) 109 definitivo



[1]               COM(2008) 400: Comunicazione della Commissione — Appalti pubblici per un ambiente migliore.
[2]               Direttiva 2009/33/CE relativa alla promozione di veicoli puliti e a basso consumo energetico nel trasporto su strada. V. inoltre il portale recentemente realizzato “Clean Vehicle”, inteso a coadiuvare le autorità pubbliche nell’attuazione della direttiva offrendo loro e agli utenti finali un’analisi comparativa del costo del ciclo di vita dei veicoli esistenti (http://www.cleanvehicle.eu/).
[3]               In base al programma europeo “Energy Star”, che obbliga le autorità pubbliche degli Stati membri e le istituzioni UE ad acquistare apparecchiature non meno efficienti sul piano energetico di quanto previsto dall’etichettatura “Energy Star” ((CE) n. 106/2008).
[4]               Direttiva 2010/31/CE sulla prestazione energetica nell’edilizia.

Pin It on Pinterest

Share This