2014-12-29 17:26:37

Grafico delle anomalie termiche annuali suddivise tra nord e sud emisfero. Fonte weatherbell su dati NCEP/CFS

L’anno 2014 è l’anno più caldo di sempre. Dal punto di vista delle temperature globali, oramai i dati dovrebbero essere quasi definitivi, esistono anomalie annuali calcolate attorno ai +0,110°C sul trentennio 1981/2010. Osservando il grafico globale di quest’anno, notiamo una netta differenza tra i due emisferi Nord e Sud.

Quello settentrionale presenta, purtroppo, un’anomalia di +0,240°C, o meglio due: uno tra Marzo ed Aprile, ed un altro proprio in questi giorni, caratterizzati da caldo presente sia in Europa, che in Nord America e parte dell’Asia (anche se le condizioni climatiche cambieranno tra breve su queste zone).

Nell’emisfero meridionale è stato invece (per sua fortuna visto gli anni precedenti) più freddo del normale con un’anomalia termica di -0,019°C.

Il delta di temperature è dovuta a varie cause:

  • la vasta presenza di Oceani che attenuano le escursioni termiche annue,
  • la scarsa industrializzazione rispetto all’emisfero nord,
  • presenza minore di inquinanti,
  • l’Antartide il quale contribuisce al raffreddamento del Sud Emisfero con una serie di anomalie negative prolungate della temperatura.

E’ da evidenziare come causa di tale differenza di temperature il #CambiamentoClimatico causato dall’uomo. Le cause antropiche del riscaldamento del nord emisfero sovrappopolato sono piuttosto evidenti.

Pin It on Pinterest

Share This