PV PARITY

PV Parity si propone di svolgere un’attività per il supporto dell’integrazione dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, in particolare di quella prodotta da sistemi fotovoltaici nel mercato elettrico, in linea con quanto stabilito dalla Direttiva 2009/28/CE.

Il progetto ha l’obiettivo primario di sviluppare il numero di impianti fotovoltaici, analizzando gli strumenti e le politiche incentivanti, al fine di fornire ai «Decision maker» tutti i mezzi necessari per una crescita del mercato sostenibile.

Inoltre, PV Parity valuta l’impatto del fotovoltaico sulla rete elettrica Europea, le implicazioni derivanti dall’importazione di energia elettrica prodotta da fonte fotovoltaica dai Paesi del Medio Oriente e Nord Africa e le possibili modalità di finanziamento per lo sviluppo delle interconnessioni necessarie.

Nel lungo periodo l’obiettivo del progetto “PV Parity” è quello di coprire il 12% della domanda di energia elettrica all’interno dell’Unione Europea nel 2020 con una capacità totale installata di 390 GWp.

Gli obiettivi principali del progetto che si focalizza su undici Paesi di riferimento (Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Germania, Grecia, Francia, Italia, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Regno Unito) sono:
•    Definire la Grid Parity per il settore fotovoltaico;
•    Analizzare la rilevanza dell’importazione di energia elettrica prodotta da fonte fotovoltaica dai paesi del MENA ai fini del raggiungimento della     Grid Parity in Europa;
•    Sviluppare roadmap per il raggiungimento della Grid Parity;
•    Valutare l’efficacia dei programmi di sostegno esistenti nei Paesi di riferimento;
•    Analisi costi/benefici dell’impiego del fotovoltaico e calcolo dei benefici legati all’esternalizzazione. I risultati saranno trasferiti ai “policy maker” in modo tale da facilitarne le decisioni circa gli incentivi futuri per le installazioni fotovoltaiche;
•    Elaborare incentivi alternativi – l’ipotesi è quella che la realizzazione di sistemi fotovoltaici richieda incentivi adeguati, che dovrebbero includere lo scambio sul posto, premi in caso di autoconsumo dell’energia, incentivi per l’accumulo e altre nuove proposte;
•     Definire l’impatto dell’integrazione degli impianti fotovoltaici nella rete.

Per saperne di più: www.pvparity.eu

Tratto da GSE

Pin It on Pinterest

Share This