Entrata in vigore del “Nuovo” Decreto Legislativo 4 luglio 2014 n°102.
L’Italia ha recepito la Direttiva 2012/27/UE sull’Efficienza Energetica con il Decreto Legislativo n° 102 del 4 Luglio 2014 (Gazzetta Ufficiale Serie Generale n° 165 del 18/07/2014).


 

I capitoli sono veramente molto intriganti (dal punto di vista italiano) del tipo:

  • Titolo II: EFFICIENZA NELL’USO DELL’ENERGIA
  • Titolo III: EFFICIENZA NELLA FORNITURA DELL’ENERGIA

In tale D. Lgs. si introduce, per gli energivori e le grandi imprese, l’obbligo di #DiagnosiEnergetica o adozione di sistemi di gestione conformi alle Norme #ISO50001 entro il 05.12.2015, e successivamente ogni 4 anni.

Obbligo per …

… tutte le Imprese a forte consumo di energia (energivore) hanno l’obbligo di eseguire l’Audit Energetico, su tutti i siti produttivi sul territorio nazionale. L’obbligo non si applica alle aziende che adottato sistemi di gestione ISO 50001 e/o EMAS e ISO 14001, a condizione che questi ultimi includano un audit energetico, redatto sempre secondo i requisiti stabiliti dall’Allegato 2 del decreto.

A chi rivolgersi per fare un audit

Si possono scegliere una delle seguenti strade:

  • Società di Servizi Energetici (ESCo),
  • Esperti in Gestione dell’Energia (EGE)
  • Auditor Energetici.

I risultati di tali audit dovranno essere comunicati all’ ENEA, che li verificherà e ne curerà la conservazione. Decorsi 24 mesi dalla data di entrata in vigore del decreto, gli audit dovranno essere eseguiti solo da Soggetti Certificati, in base alle norme UNI CEI 11352 (ESCo) e UNI CEI 11339 (Esperti in Gestione dell’Energia).

Pin It on Pinterest

Share This