2014-10-28 10:02:54

Articolo pubblicato il: 30/05/2014 da AdnKronos

Produrre energia con i dossi stradali, sfruttando il passaggio delle autovetture. Ad avere l’idea è una start up, la Underground Power, che fa parte delle “10 Italy Cleantech”, le 10 migliori aziende più promettenti nel settore ‘green’ in Italia. Si tratta di sistemi modulari che vengono installati alla stessa altezza dell’asfalto, quindi senza variazioni di livello, e assorbono l’energia cinetica in eccesso dalle macchine. Con un impianto lungo dieci metri, installato in una strada mediamente trafficata, “riusciamo a produrre fino a 100mila kWh l’anno, l’equivalente di un impianto fotovoltaico da 80 KW con un’estensione di 800 mq. Quindi, quello che il fotovoltaico fa occupando 800 mq noi lo facciamo in soli 10 metri di strada”, spiega Andrea Pirisi, amministratore delegato di Underground Power. Il prodotto è già in commercio: “abbiamo venduto due impianti al gruppo Auchan che l’ha installato presso il centro commerciale di Rescaldina. Abbiamo consegnato il primo il 19 febbraio di quest’anno e a breve consegneremo il secondo”. Un’idea che ha avuto successo, quindi, e infatti l’amministratore delegato di Underground Power è entusiasta. “Se potessi tornare indietro – dichiara – rifarei tutto in Italia, perché per la mia esperienza è il posto migliore in cui avviare una start up. Gli italiani hanno un grande desiderio di riscattarsi e quando sentono che qualcuno sta facendo qualcosa di innovativo fanno gruppo e sistema. Noi abbiamo ricevuto una e-mail da Anas e una dal ministero dei Trasporti che ci richiedevano informazioni sulla nostra tecnologia perché avevano intenzione di adottarla e darci una mano a svilupparla: quelle mail dimostrano che in Italia è possibile fare start up”.

INFO
Per maggiori informazioni riguardante installazioni rivolgersi allo studio di Architettura ed Ingegneria green-building.it che promuove questo genere di installazioni. #IngMirkoPaglia

Pin It on Pinterest

Share This