Energia e fiscalità

Scritto da Mirko Paglia ECO-Ingegnere

04/12/2020

In Italia sono soggetti ad incentivazione, mediante vari strumenti fiscali, molteplici interventi di risparmio energetico e di miglioramento della prestazione di un edificio. Tra gli strumenti da considerarsi, in quanto di interesse ai fini della trattazione, vi sono

detrazioni fiscali: le spese sostenute possono essere, in toto o in parte, detratte dalle tasse Irpef e o IRES;
detassazione (o credito di imposta): la parte di reddito utilizzata per l’acquisizione di sistemi tecnologici in grado di produrre benefici all’ambiente e/o risparmi energetici, può essere portata in deduzione del reddito imponibile ai fini della riduzione delle imposte Irpef e IRES;
incentivi: a intervalli regolari per un determinato periodo di tempo viene erogato una incentivo commisurato alla quantità di energia prodotta o risparmiata grazie all’intervento effettuato;
certificazione: al produttore vengono riconosciuti i certificati spendibili o rimborsabili attraverso meccanismi di libero mercato: si Distinguono i certificati per i quali vengono determinati obblighi a carico di alcuni soggetti (certificati bianchi o verdi) e certificati tipo RECS prettamente volontari;
meccanismi agevolati Innovativi: riuniscono i vantaggi degli approcci su elencati;
contributi comunitari, nazionali o locali: l’ente finanziatore eroga gli incentivi, in diverse forme, solitamente a fronte di investimenti energetici che comportino un’innovazione.
Non sempre chiarissima risulta la normativa nazionale in materia di incentivi e quattro fiscale adesso è collegato, specie perché la serie degli interventi si presenta frammentaria e circoscritta. Ciò rappresenta un limite naturale alla serie di investimenti possibili nella direzione della produzione di energia da fonti rinnovabili.

DETRAZIONI FISCALI

Le detrazioni fiscali per gli interventi di efficientamento energetico, rappresentano una prima grande spinta verso il miglioramento delle strutture esistenti.

Le ESCo valuta quali detrazioni fiscali sono più interessanti. Il tutto a vantaggio del cliente.

Le ESCo, con i propri collaboratori, si occupa dell’iter burocratico della domanda fornendo adeguato supporto. inoltre progettiamo e realizziamo presi qualificazioni energetici che degli edifici esistenti interventi su gli involucri degli edifici installazione di pannelli solari sostituzione di impianti di climatizzazione invernale.

I nostri clienti sono tutte le persone fisiche ivi compresi: gli esercenti di arti e professioni; i titolari di un diritto reale su un immobile; i condomini, per gli interventi sulle parti comuni condominiali; gli inquilini; i comandatari; I contribuenti che conseguono reddito di impresa, le associazioni tra professionisti; gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciali.

ADEMPIMENTI NECESSARI

Le ESCo si occupano di tutta la documentazione necessaria per la progettazione e realizzazione degli interventi in efficienza energetica. a titolo indicativo: riqualificazione energetica di edifici esistenti; interventi sull’involucro di edifici esistenti; interventi di installazione di pannelli solari; interventi per la climatizzazione invernale; attestato di prestazione energetica; trasmissione agli organi competenti.

    “Le ESCo sono aziende ancora troppo sottovalutate in un contesto di inefficienza energetica. Meriterebbero maggiore considerazione”
    Marco Codazzi.

    Detrazione fiscale

    Nella scienza delle finanze, in materia di tassazione, per detrazione d’imposta si intende una somma che è possibile sottrarre da una imposta per ridurne, legalmente, l’ammontare.

    Vuoi iniziare il cambiamento?

    Related Articles

    Consumiamo energia, siamo obesi energetici.

    Consumiamo energia, siamo obesi energetici.

    Questa è una delle mie frasi che più concretizzano il problema dei consumi energetici:  SIAMO OBESI ENERGETICI. Da qua iniziamo un percorso semplificato, per fissare poco punti facili (ma non semplicistici) in grado di mostrarti la reale situazione. Attualmente esiste...

    Ristrutturazione e distanze: il MIT chiarisce

    Ristrutturazione e distanze: il MIT chiarisce

    Piccola premessa, personalmente avrei voluto darvi il testo della circ. n. 45113/2020 da cui traggo considerazioni tecniche. Purtroppo vi posso dare, per questioni di velocità e praticità, un pdf scasionato. Nell'era del digitale non si comprende come sia possibile...

    Conto termico 2.0

    Conto termico 2.0

    Il nuovo Conto Termico, in vigore dal 31 maggio 2016, potenzia e semplifica il meccanismo di sostegno già introdotto dal decreto 28/12/2012, e incentiva interventi per l’incremento dell’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti...

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: